Community Welfare @Olbia

Il progetto “Community welfare @Olbia” si pone l’obiettivo di creare un sistema di welfare territoriale e condiviso. Attraverso la spendita del welfare aziendale da parte di lavoratrici e lavoratori si vuole sviluppare l’economia del territorio di Olbia fatta di fornitori, produttori e più in generale erogatori di servizi di welfare.

Grazie alla Legge di Stabilità del 2016, il welfare aziendale è normato e riconosciuto per le imprese e i dipendenti che ne fruiscono. In termini generali il welfare aziendale è l’insieme dei benefit che un datore di lavoro eroga nei confronti dei propri dipendenti (e dei relativi familiari) per soddisfarne bisogni e desideri.

Il progetto prevede una serie di attività di sensibilizzazione, informazione e formazione rivolte alle imprese (seminari, webinair e un welfare point), una ricerca sullo stato dell’arte sul welfare a Olbia, l’individuazione delle aziende, la mappatura dei bisogni dei lavoratori, e dovrebbe culminare con la vendita del servizio di consulenza alle imprese e la creazione di piani di welfare aziendale personalizzati, oltre alle fasi di valutazione e restituzione dei risultati.

Nel progetto è prevista una cabina di regia con gli enti partner del progetto (associazioni di categoria, enti locali pubblici e pubblico – privati) che avranno un ruolo fondamentale nel contatto con il tessuto economico cittadino. Il progetto impatterebbe sia nel benessere delle persone fruitrici del welfare, che nelle relative imprese, che nell’economia locale (gli erogatori dei servizi di welfare). Questo genererebbe un sistema virtuoso tra imprese, persone, famiglie e più in generale tra tutti gli attori della comunità. Tra gli ulteriori impatti previsti dal progetto si cita l’individuazione di eventuali carenze/assenze di servizi di welfare territoriali, per poi poter favorire l’avvio di nuovi servizi e fruttare utili indicazioni di policy.

Il progetto è finanziato nell’ambito dell’iniziativa “Welfare di prossimità”, promossa da Fondazione Èbbene, Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico e Fondazione di Comunità San Gennaro, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.